IncontrArti, arte in rete per l'inclusione sociale. Tre esperienze nei musei di Mantova per chi vive il disagio psichico (ma in realtà per tutti)

IncontrARTI: arte in rete per l’inclusione sociale. Tre laboratori espressivi di fotografia, scultura e pittura da marzo a ottobre, nei musei civici di Mantova studiati da Pantacon insieme al Dipartimento di Salute Mentale e il sistema dei musei, per chi soffre il disagio psichico e per chi vuole imparare o insegnare l'arte di esprimersi in libertà. Insieme il Dipartimento Salute Mentale dell'azienda Ospedaliera Carlo Poma, Sistema dei musei e dei beni culturali mantovano, Musei Civici di Palazzo Te e San Sebastiano, Centro internazionale di Palazzo Te.

Il Dipartimento Salute Mentale dell'azienda Ospedaliera Carlo Poma, Sistema dei musei e dei beni culturali mantovano, Musei Civici di Palazzo Te e San Sebastiano, Centro internazionale di Palazzo Te, Pantacon insieme per tre laboratori espressivi. Arte, educazione e socialità sono le tre parole d’ordine di IncontrARTI, progetto di rete a favore dell’inclusione sociale delle persone con disagio psichico. L’iniziativa nasce dall’incontro tra esigenze ed esperienze diverse che hanno generato una sperimentazione condivisa. Da una parte il Centro diurno del Dipartimento Salute Mentale dell’ASST di Mantova,con la sua volontàdi rinnovare il laboratorio artistico da anni dedicato ai propri utenti. Dall’altra il Sistema dei Musei e dei Beni culturali mantovano, alla ricerca di nuovi soggetti con i quali condividere le pratiche di arte terapia e didattica dell’arte sperimentate nel biennio 2014-2016, grazie al progetto speciale L’altro sguardo. Gli altri partner di IncontrARTI: i Musei Civici di Palazzo Te e San Sebastiano,luoghi aperti e attenti alle diverse tipologie di utenti; Pantacon, cheha sviluppato attorno allo spazio HUB Santagnese10 officina creativa una community di giovani artisti disponibili alla collaborazione su progetti culturali; il Centro Internazionale di Palazzo Te,interessato alle sinergie sui temi dell’arte.

Cosa prevede il progetto? Tre laboratori sperimentali di carattere artistico tra marzo e ottobre rivolti agli utenti del Centro diurno, agli operatori museali che si occupano dei servizi educativi, a insegnanti e docenti delle scuole, agli educatori e operatori sociali, ai cittadini. Tema dei laboratori sarà la rappresentazione di sé e degli altri, declinata con linguaggi differenti a seconda della disciplina applicata (fotografia, scultura, pittura), in una continua tensione tra racconto, autobiografia, relazione. Ciascun laboratorio sarà condotto da un tutoresperto e si svolgerà in una sede musealeattrezzata (Casa del Mantegna e Palazzo San Sebastiano).

Oltre all’obiettivo dell’inclusione sociale e dell’accessibilità mediante i linguaggi espressivi, si punta alla sperimentazione di attività laboratoriali con la presenza di gruppimisti, a proporre il museo come luogo della partecipazionedemocratica, contribuire al miglioramento della qualificazione e formazione degli addetti ai lavori, attivare collaborazioni tra istituzioni pubbliche e soggetti privati, produrre un racconto dell’esperienza da condividere con la città.

I LABORATORI

IncontrARTI fotografia – ABOUT YOU ABOUT ME

Obiettivo del laboratorio sondare il mondo dell'auto-rappresentazione (autoritratto/selfie), cercando di produrre foto che riguardino l’idea che una persona ha di sé e ribaltare questo concetto nella rappresentazione che gli altri potrebbero fare della persona stessa. Una sorta di indagine, attraverso l'ausilio fotografico, sulla rappresentazione del sé. Ritratti realizzati vedendo  la propria immagine sul cellulare, col cavalletto senza vedersi, alle nostre spalle (il lato di noi che non possiamo mai vedere). Il laboratorio sarà condotto da Giuseppe Gradella. L’artista vive a Curtatone. Si laurea in progettazione architettonica presso la facoltà Biagio Rossetti di Ferrara, durante gli anni universitari si appassiona di arte contemporanea e fotografia che comincia a praticare nel 2008. Nelle sue fotografie cerca di far riemergere quello che per lui esiste sotto la superficie delle cose: memoria e sogno si intrecciano, si sfiorano fino a quando, inaspettatamente, generano una nuova visione e creano un’immagine differente. Produce progetti fotografici per studi di architettura, design e ateliers di moda, espone in mostre collettive e personali, pubblica diversi scatti sul  sito Photo VogueItalia.

Luogo di svolgimento: Casa del Mantegna
Partecipanti: massimo 15 (il 50 per cento dei posti riservato agli utenti del Centro diurno)

Periodo di svolgimento: primavera 2017. Lunedì dalle 14.30 alle 16.30 (20/03; 27/03; 03/04; 10/04; 24/04; 08/05; 15/05; 22/05)

IncontrARTI scultura – MODELLATO

Chi sono? Come mi vedo? Di che materia e forma sono fatto? Come mi percepiscono gli altri? Il laboratorio di scultura/modellato, sarà incentrato su una riflessione prima personale e poi di gruppo sulle possibili declinazioni del tema dell’Io (somiglianza, imitazione, metafora). Dare forma a uno stato emotivo, a una idea di sé stessi, plasmando la materia a nostra immagine e somiglianza nel gesto prima che nella forma. Il laboratorio è condotto da Nicola Biondani. Lo sculture nasce a Mantova il 14 novembre del 1976. Si laurea in scultura all’Accademia Cignaroli di Verona col massimo dei voti. Dopo qualche anno passato nei laboratori dell’Ente lirico veronese come scultore-scenografo, inizia la propria attività di professionista iniziando a collaborare con gallerie d’arte, musei, privati etc. Dal 2015 insegna scultura all’Accademia di Verona e alla scuola del marmo Brenzoni (Vr). Attualmente vive e lavora tra Mantova e Pietrasanta.

Luogo di svolgimento: Palazzo San Sebastiano
Partecipanti: massimo 15 (il 50 per cento dei posti è riservato agli utenti del Centro diurno)
Periodo di svolgimento: dal 21 aprile. Venerdì dalle 14.30 alle 16. 30 (21/04; 28/04; 05/05; 12/05; 19/05; 26/05; 09/06; 16/06)

IncontrARTI pittura – L’AUTORITRATTO AL TEMPO DEL SELFIE

Vincenzo Denti sarà il tutor di questo laboratorio al passo con i tempi moderni. L’artista nasce ad Asola nel 1962, si diploma all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano presso la cattedra di Giovanni Repossi. Dal 1998 insegna Discipline Pittoriche, dal 2006 insegna al Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova. Dal 2002 insegna Decorazione e Urban Design presso  l’Accademia LABA di Brescia. Dal 1996 organizza mostre ed eventi artistici tra i quali ricordiamo, nel 2012, “Imprimatvr” Chiesa Castello, San Martino Dall'Argine, (MN), "Tracce d'arte" nella chiesa di Santa Maria  della Vittoria, Mantova, "Disgraphica" di Stefano Rossi, Chiesa Castello, San Martino Dall'Argine, (MN), "Ultrapop" Museo Civico Polironiano, San Benedetto Po, (MN). Nel 2014, “Imprimatvr” Chiesa Castello, San Martino Dall'Argine, (MN). Nel 2015, “Bigfood Natura morta 2.0” Galleria Civica del Comune di Asola (MN), VII Biennale “Don Primo Mazzolari” Rassegna internazionale Città di Bozzolo, (MN). Nel 2016, “GAM” Giovani Artisti Mantovani. Casa Del Mantegna, Mantova,“Imprimatvr” Chiesa Castello , San Martino Dall'Argine,(MN).

Luogo di svolgimento: Casa del Mantegna e/o Palazzo San Sebastiano
Partecipanti: massimo15 (il 50 per cento dei posti è riservato agli utenti del Centro diurno)
Periodo di svolgimento: autunno 2017 (lunedì mattina o pomeriggio).

Come iscriversi ai laboratori?

Le iscrizioni ai laboratori sono gratuite ma vincolate al numero ammissibile di partecipanti (15 persone per laboratorio). Durante lo svolgimento delle lezioni saranno effettuate riprese audio visive e fotografiche per cui si richiede l’autorizzazione da confermare via mail all’atto dell’iscrizione.

  • Gli utenti del CPS dovranno telefonare o scrivere al personale del CPS: 0376.357625; morena.melli@asst-mantova.it
  • Tutte le altre persone interessate dovranno rivolgersi al Sistema dei musei e dei beni culturali mantovani: Moira Sbravati , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., 0376 357504, 328 3091286. Per iscriversi è necessario confermare tramite mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, indirizzo mail, recapito telefonico, professione.

Per informazioni anche www.sistemamusealeprovinciale.mantova.it